COBAS per il COMUNISMO

Via Tribunali n° 181 - Napoli

Telefax 081 210810

 

 

Proletari di tutto il mondo unitevi !!!!!

   

G8 a Genova: il Governo fascista di Berlusconi, e Fini unitamente ai rappresentanti dell’alta finanza, delle multinazionali e dei padroni di tutti il mondo, hanno ammazzato il compagno Carlo Giuliani e duramente represso nel sangue tutte le manifestazioni svoltesi contro l’ordine imposto dai vertici dell’impero planetario e causato oltre 1000 feriti e più di duecento arresti.

 

 

Il vertice del G8 a Genova si è concluso con un bollettino di guerra spaventoso ed orrendo.

Berlusconi e i suoi Ministri degli Interni e degli Esteri, unitamente ai vertici degli apparati repressivi dello Stato, hanno cercato e “voluto” a tutti i costi lo scontro fisico con la “piazza”. I morti, i feriti, gli arresti, gli servivano per dimostrare ai potenti del mondo di essere in grado di controllare e reprimere tutti i vari spezzoni del movimento antimperialista, anticapitalista e pacifista, presenti in massa nelle piazze di Genova.

Il Governo liberale e liberista di Berlusconi, Agnelli, Romiti, Fazio, D’Amato e company è totalmente allineato alle scelte di politica economica e sociale dei circoli economici più reazionari e conservatori dell’America e non manca occasione di dimostrare simile fedeltà sostenendo le tesi americane in tutti i vertici internazionali, entrando spesso in contrasto con le scelte politiche sostenute dalla Francia o dalla Germania, governate dalla Socialdemocrazia. L’iperamericanismo del Governo di destra è talmente evidente da creare imbarazzo negli stessi ambienti della destra radicale, che pure sono ampiamente presenti nel Governo Berlusconi.

I vertici dei potenti del mondo si aprono e si chiudono assumendo decisioni importantissime in materia di libera circolazione delle merci e dei capitali, con i vertici del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale a dettare le politiche monetarie e finanziarie a cui tutti i Paesi del mondo devono sottostare. Le decisioni che non vengono assunte perché non rispondenti agli interessi del grande capitale finanziario e delle multinazionali sono quelle di difesa dell’ambiente, di azzeramento del debito dei Paesi del terzo e del quarto mondo, di lotta alla povertà e alle malattie.

I potenti del mondo organizzano i loro vertici e incontri internazionali fuori dagli Organismi Internazionali legalmente riconosciuti (ONU) perché hanno la necessità di governare le tensioni presenti sui mercati finanziari internazionali assumendo decisioni rapide e veloci: è la stessa velocità e rapidità adottata per fare la guerra nei Balcani e contro l’Iraq.

   

CONTRO L’IMPERIALISMO E IL NUOVO COLONIALISMO !!!!!

CONTRO IL GOVERNO LIBERALE, LIBERISTA E REAZIONARIO DI BERLUSCONI, AGNELLI, FAZIO, D’AMATO !!!!!

UNITÀ DI TUTTA LA SINISTRA DI CLASSE ED ANTAGONISTA !!!!!

PER COSTRUIRE IL PARTITO COMUNISTA RIVOLUZIONARIO !!!!!

 

 

Napoli 23 Luglio 2001