COBAS per il COMUNISMO

Via Tribunali n° 181 - telefax 081 210810

 

 
 
 
COMUNICATO STAMPA

 

Migliaia di nuclei familiari vivono in alloggi di proprietà del Comune di Napoli, sprovvisti di rete fognaria, di pubblica illuminazione, di strade asfaltate, di ascensori, di scale di accesso alle abitazioni in buone condizioni, di verde attrezzato, e il Sindaco di Napoli e i neo Assessori al Patrimonio e alle Periferie, nonostante i tanti solleciti avuti, non hanno ancora predisposto nessun provvedimento che ponga fine alle sofferenze che da più di dodici anni vivono questi cittadini.

 

Questi immobili vengono definiti “edifici ancora cantierizzati” in quanto occupati abusivamente agli inizi degli anni novanta, e sono localizzati in vari quartieri della città di Napoli.

 

Area Napoli Nord: Via Limitone d’Arzano n°31 e Via Mianella n°20 (in questi luoghi le strade sono dissestate, il fondo stradale è divelto, la rete idrica è precaria, i solai necessitano di manto di impermeabilizzazione, all’interno delle case i servizi igienici e sanitari sono precari, gli immobili non sono stati pitturati, i giardini interni abbandonati).

 

Ponticelli: in Via Angelo Camillo De Meis n°389, bisogna sistemare con urgenza la rete idrica e fare l’impermeabilizzazione dei solai.

 

Poggioreale: Via della Stadera n°55/57; completamento della rete fognaria, rifacimento della rete stradale e del manto bituminoso, installazione all’interno del parco della pubblica illuminazione, impermeabilizzazione dei solai, cura del verde pubblico.

 

Pianura: Via Giorgio De Grassi n°19, strada confinante con Corso Duca D’Aosta; realizzazione della rete fognaria, rifacimento del fondo stradale e del manto bituminoso, sistemazione della rete idrica e della pubblica illuminazione, rifacimento dei manti dei solai.

 

Pianura: Via Napoli n°101 Corte 4 e 6; completamento parti comuni interne ed esterne, rifacimento griglie di separazione ballatoi dei sottostanti locali garage, rifacimento impianto di illuminazione, sistemazione della rete idrica e fognaria, rifacimento dei manti dei solai.

 

Oltre agli inconvenienti lamentati, in detti fabbricati persiste un allarme igienico sanitario fortissimo causato dalla presenza di ratti, scarafaggi, zanzare ed altri insetti. È lecito chiedere al Sindaco di Napoli e ai suoi Assessori quando pensa di eliminare questo pezzo di terzo mondo che vive nelle nostre periferie?

 

 

                                                     

Napoli, 09/07/2001

per la Segreteria Provinciale

Lopresto Domenico

cellulare 349 4450708