COBAS per il COMUNISMO

Via Tribunali, 181 – Telefax 081 210810

 

L’autonomia, il conflitto, l’antagonismo di classe devono vivere, svilupparsi ed articolarsi fuori e contro gli schieramenti dell’Ulivo e del Polo. La sinistra di classe ed antagonista non può riconoscersi nel programma di politica economica e sociale dei due schieramenti messi in piedi dalle varie componenti dei centri di comando della borghesia. Pensare che tatticamente si può stringere un’alleanza con uno degli schieramenti in competizione per limitare il danno è una logica che è risultata sconfitta dal recente passato, che ha visto protagonista Rifondazione Comunista, costretta suo malgrado a sfiduciare il Governo Prodi accusato di essere scivolato troppo a destra in materia di politiche economiche e sociali. Due anni di governo insieme all’Ulivo non sono bastati ai vertici di Rifondazione Comunista per comprendere che è impossibile allearsi al centro e alla periferia con schieramenti e forze politiche che personificano e rappresentano interessi delle forze dominanti. Con il Governo Nazionale dell’Ulivo si mette in piedi un’opposizione morbida e con queste stesse forze, alle quali si aggiunge Mastella, si fanno alleanze politiche organiche in quasi tutte le Regioni, Province e Comuni d’Italia. La sinistra di classe ed antagonista non può pensare (e nessuno di noi lo pensa) che il terreno della competizione elettorale sia l’unico terreno utilizzabile nella sua lotta contro il dominio  del capitale; nemmeno si può trascurare (e nessuno di noi lo fa) la circostanza che in questa fase storica, in questa particolare congiuntura politica, anche questo terreno di scontro non può essere trascurato o delegato a Rifondazione Comunista. Laddove è possibile, dobbiamo avere la capacità di presentare liste forti ed autorevoli, in grado di aggregare compagni e consensi. Il nostro obiettivo è quello di lavorare dal basso, determinando in questo modo le basi per lo sviluppo di un fronte antimperialista e anticapitalista forte e radicato stabilmente nelle coscienze e nell’agire quotidiano dei lavoratori. Le dinamiche delle lotte e dello scontro sociale non seguono una logica lineare e unilaterale: a fasi e congiunture determinate i comunisti fanno seguire tattiche e linee adeguate. La dinamica -crisi economica = crisi sociale = crollo = rivoluzione- allo stato attuale delle cose non si manifesta nella sua totalità devastante. Il capitale e le merci hanno conquistato nuovi ed estesi mercati (in particolare quelli dell’est) sui quali riversare l’accresciuta capacità produttiva, acquisita grazie agli imponenti processi di ristrutturazione dell’apparato economico e produttivo messi in atto dalla borghesia agli inizi degli anni settanta e ottanta.  I costi sociali prodotti da questi processi sono sotto gli occhi di tutti, così come la cancellazione dei diritti acquisiti dai lavoratori in centinaia di anni di lotta di classe. Il procedere di questi processi non ha lasciato dietro di se solo il deserto sociale ma una sconfitta politica i cui effetti si sentono ancora attualmente. Contro questo deserto è possibile oggi iniziare a discutere e a riprendere il confronto e l’iniziativa politica. È necessario lavorare per ricomporre e non frammentare ulteriormente il tessuto politico e sociale del proletariato e della sua avanguardia rivoluzionaria.

 

Alla luce di queste parziali considerazioni politiche, pensiamo che sia necessario e utile che a Napoli l’area frammentata della Sinistra di Classe e dell’Antagonismo Sociale si uniscano e diano vita ad una lista elettorale, che nella realtà napoletana ha buone possibilità di affermarsi.

 

CONTRO LA FRAMMENTAZIONE E LA DISGREGAZIONE COSTRUIAMO MOMENTI DI UNITÀ TRA I VARI SPEZZONI DELLA SINISTRA DI CLASSE E LE REALTÀ ORGANIZZATE DELL’ANTAGONISMO SOCIALE !!!!!

 

ORGANIZZIAMO LISTE DEI COBAS (Comitati di base) PER IL COMUNISMO IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI DELLA CITTÀ E PER IL COMUNE DI NAPOLI !!!!!

 

OPPONIAMOCI CON FORZA AD OGNI TENTATIVO DI DIVISIONE E DI CONTRAPPOSIZIONE CHE TANTI DANNI E LACERAZIONI HANNO PRODOTTO NEL MOVIMENTO COMUNISTA INTERNAZIONALE !!!!

 

LOTTIAMO UNITI ED INSIEME CONTRO LA CRIMINALIZZAZIONE E I TENTATIVI DI CANCELLAZIONE DEL DISSENSO POLITICO E SOCIALE !!!!

 

 

Napoli, 13 Febbraio 2003

 

 

COBAS per il COMUNISMO

Via Tribunali n.181

Telefax 081 210810